percorsi

Moyen Verdon

Visualizza la mappa
The Gorges du Verdon (Licence Creative Commons: ToNic-Pics, pixabay.com)

Il Moyen Verdon si estende tra le Prealpi di Digne (2115 m) e le Prealpi di Castellane (1996 m), dalla diga di SainteCroix alla diga di Castillon. Fa parte del Parco Naturale Regionale del Verdon ma, nel nostro percorso, integriamo anche i comuni limitrofi di Vergons e Méailles.
Questo settore calcareo, propizio allo scavo di rifugi naturali e alla conservazione di vestigia ossee, è noto per il suo vertiginoso canyon e per i bacini di contenimento dalle acque turchesi.

La realizzazione di questi ultimi ha dato il via a ricerche archeologiche, che hanno rivelato occupazioni umane dal Paleolitico inferiore.
Al limite tra influenze mediterranee e montane, questo territorio rivela un mosaico di paesaggi. Le creste soleggiate delle gole del Verdon con il loro fondo stretto, i versanti adret o ubac, i rilievi e la loro esposizione generano associazioni vegetali di forte contrasto, che vanno dalle garighe spinose alle enormi foreste di faggeti. Ma queste vegetazioni sono tutt'altro che ancestrali. Nel XIX secolo, le Alpi meridionali e il Moyen Verdon in particolare raggiunsero un'allarmante soglia di deforestazione.

La scarsa copertura vegetale, resa fragile dal sovrapascolo, dall'estrazione del carbone e dalle condizioni pedoclimatiche frugali, non era più in grado di trattenere i suoli, che erano soggetti a forti erosioni ad ogni intemperia. Così, le leggi sul ripristino di terreni montani (RTM, promulgate negli anni 1860-1864) hanno portato, pur con molte difficoltà, al rimboschimento del bacino idrografico del Moyen Verdon.


Esplora le sequenze del percorso

Sequenze di questo percorso

53H - Vallon de Mouresse - Moustiers-Sainte-Marie

Vallon de Mouresse

1A - Pertus II - Méailles

Pertus II

2F - Petra Castellana - Castellane

Petra Castellana

21J - Vergons - Vergons

Vergons